Toscana
stampa

Nidi. Bimbo assente? In Toscana subito chiamata: sta bene o in auto?

L'assenza di un bambino o di una bambina all'asilo nido verrà immediatamente comunicata alla famiglia. La Toscana modifica il regolamento di attuazione del testo unico regionale in materia di educazione, istruzione, formazione e lavoro.

Percorsi: Minori - Regione
Un passeggino vuoto (Foto Sir)

L'intento è di evitare le «inspiegabili tragedie» legate, ad esempio, all'involontario abbandono dei bambini in auto da parte dei genitori. Il sistema di rilevazione sarà anche informatico. Viste le differenze territoriali, in ogni caso, le modalità operative saranno disciplinate dai singoli Comuni con propri regolamenti. «La possibilità di rilevare le presenze giornaliere per comunicare le assenze alle famiglie, oltre che alla sicurezza del bambino e delle famiglie, servirà anche a garantire lo svolgimento della giornata educativa in termini di progettazione delle diverse attività che verranno proposte ai bambini e alle bambine», evidenzia l'assessore all'Istruzione, Cristina Grieco. Il sistema dovrà essere organizzato a partire dal primo gennaio 2019. Sul punto la Regione Toscana è impegnata con una campagna di sensibilizzazione nell'ambito delle politiche a sostegno della genitorialità. La modifica al regolamento regionale interviene su diversi servizi educativi per la prima infanzia tra cui i nidi di infanzia, gli spazi giochi ed i servizi educativi realizzati nei contesti domiciliari. 

Fonte: Agenzia Dire
Nidi. Bimbo assente? In Toscana subito chiamata: sta bene o in auto?
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento