Vita Chiesa
stampa

Card. Bagnasco: La rinuncia del Papa come una nuova enciclica [VIDEO]

Come «una nuova enciclica». Così il cardinale Angelo Bagnasco, presidente della Cei, arcivescovo di Genova e presidente dei vescovi liguri, ha definito l'atteggiamento di fondo avuto dal Papa durante tutto il suo Pontificato e confermato con la sua scelta finale.

In un'intervista rilasciata oggi al Sir, a conclusione della «visita ad limina» dei vescovi liguri, il cardinale ha affermato: «È come se il Papa in un certo senso - siamo nell'Anno della fede - sottraendo la sua persona allo sguardo del mondo e della comunità cristiana, invitasse i credenti a puntare lo sguardo di più verso il Signore». «Il Santo Padre ha sempre avuto questa attenzione - ha aggiunto il presidente della Cei -. Ha sempre cercato di distogliere lo sguardo della gente da lui, dalla sua persona, per condurlo e indirizzarlo verso il Signore. In fondo, possiamo leggere questo suo tratto anche come un ulteriore ammaestramento, una ulteriore catechesi sulla fede. Potremmo dire una nuova ‘enciclica'». Riguardo alla reazione della gente all'annuncio della rinuncia, il card. Bagnasco ha parlato di «grandissima sorpresa, un senso di sconcerto, un grande dolore. Queste sono le reazioni immediate di tutti a cominciare da noi cardinali, dei preti, religiosi, di tutti i fedeli. Questo è stato il primo impatto, inevitabile, più che comprensibile, bello direi, perché dà la misura di quanto il Papa Benedetto XVI sia entrato nel cuore, nell'anima della gente».

http://youtu.be/T3DxOLu9EUw

 «Il Santo Padre anzitutto ci ha ascoltato, prima di parlare, invitando ogni vescovo a rappresentare lo stato della sua diocesi, in sintesi, ma con puntualità. Ha ascoltato con molta attenzione, ha posto delle domande specifiche, in modo da potersi informare meglio possibile. Poi alla fine - ha proseguito il card. Bagnasco - ci ha parlato, incoraggiandoci a continuare nella guida delle nostre chiese, esortandoci a sostenere i sacerdoti e le comunità cristiane; sempre più cogliendo, prima che le difficoltà, insieme alle difficoltà e ai problemi della pastorale odierna, anche e innanzitutto il ‘bene'». Il cardinale ha notato che questo invito del Papa è «giusto rispetto a Dio, perché Dio opera sempre e ci precede nel cuore degli uomini, nel cuore della gente. Allora innanzitutto - ha precisato - dobbiamo cogliere la presenza di Dio nel mondo, certo senza nasconderci difficoltà, problemi e sfide, ma sempre a partire da questo».

Fonte: Sir
Card. Bagnasco: La rinuncia del Papa come una nuova enciclica [VIDEO]
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento