Vita Chiesa
stampa

Family 2012, il cammino di preparazione delle diocesi toscane

Il Family 2012 si tiene dal 30 maggio all'1 giugno, per mettere in comune buone pratiche, progetti, storie. È aperto a tutti, a chi opera nella Pastorale familiare e alle famiglie che vogliono confrontarsi sui temi in programma. È il Congresso delle famiglie di tutto il mondo alla ricerca di uno stile evangelico della vita quotidiana. Anche le diocesi toscane si sono preparate all'incontro mondiale: delegazioni diocesane parteciperanno sia ai tre giorni di Congresso, sia alle celebrazioni conclusive (la veglia di sabato e la Messa di domenica) con Benedetto XVI.

Parole chiave: family 2012 (50), famiglia (461)
Family 2012, il cammino di preparazione delle diocesi toscane

Il Family 2012 si tiene dal 30 maggio all'1 giugno, per mettere in comune buone pratiche, progetti, storie. È aperto a tutti, a chi opera nella Pastorale familiare e alle famiglie che vogliono confrontarsi sui temi in programma. È il Congresso delle famiglie di tutto il mondo alla ricerca di uno stile evangelico della vita quotidiana.

Ogni mattina, dalle 9,30, alla Fiera di Milano sessioni plenarie con relazioni dei cardinali Angelo Scola, Ennio Antonelli, Norberto Rivera Carrera, Gianfranco Ravasi, Dionigi Tettamanzi. Parleranno anche l'economista Luigino Bruni, la teologa spagnola Blanca Castilla, il sociologo cileno Pedro Morandé Court.

Nel pomeriggio, dalle 15 alle 17 incontri, tavole rotonde. In totale 32 eventi in programma, 27 Paesi rappresentati, 104 relatori. Attesi 5mila partecipanti. Per partecipare al Congresso è necessario iscriversi sul sito www.family2012.com.

Anche i figli dei congressisti partecipano. Per tutti i bambini e i ragazzi (3-17 anni) è previsto il Congresso dei Ragazzi che, in modo diverso a seconda della fascia di età, affronterà i temi dell'evento attraverso attività di animazione e di incontro.

Anche le diocesi toscane si sono preparate all'incontro mondiale delle famiglie, a Milano: delegazioni diocesane parteciperanno sia ai tre giorni di Congresso, sia alle celebrazioni conclusive (la veglia di sabato e la Messa di domenica) con Benedetto XVI.

Sui temi della famiglia, del lavoro e della festa si sono svolti nelle diocesi toscane anche incontri di riflessione. «Ai nostri giorni purtroppo - sottolineano Raffaello e Diva Petri, collaboratori dell'ufficio di Pastorale Familiare della diocesi di Lucca - l'organizzazione del lavoro, pensata e attuata in funzione della concorrenza di mercato e del massimo profitto, e la concezione della festa come occasione di evasione e di consumo, contribuiscono a disgregare la famiglia e la comunità e a diffondere uno stile di vita individualistico».

La visita del Papa: dal 1° al 3 giugno, incontri con la città e con le famiglie
L'abbraccio con le famiglie di tutto il mondo, ma anche l'incontro con i cresimandi allo stadio di San Siro e un concerto in suo onore al Teatro alla Scala. Per due giorni, alcuni tra i luoghi più celebri di Milano avranno Benedetto XVI come protagonista. Il programma della visita che il Papa farà nel capoluogo lombardo, dal primo al tre giugno prossimi, per chiudere l'Incontro mondiale delle famiglie prevede molte tappe. Il Papa atterrerà a Milano-Linate verso le 17 del primo giugno e subito dopo, in Duomo, avrà l'incontro con la cittadinanza. Alle 19.30, poi, si trasferirà al Teatro alla Scala per assistere al concerto in suo onore. Tra gli appuntamenti centrali di sabato 2 giugno, l'incontro con i cresimandi a San Siro e, in serata, alle 20.30, la festa con le famiglie di tutto il mondo al Milano Parco Nord. Il 3 giugno, sempre al Milano Parco Nord, Benedetto XVI presiederà la Messa, conclusa dalla recita dell'Angelus, quindi nel pomeriggio saluterà gli organizzatori dell'Incontro mondiale delle famiglie, prima di ripartire in aereo per Roma alle 17.30.

La Fiera della famiglia
La Fiera internazionale della famiglia (29 maggio - 2 giugno) è un'iniziativa inedita in Italia di visibilità, di scambio, di incontro con oltre 100 associazioni e fondazioni ecclesiali e civili, con enti, aziende e con tutti coloro che lavorano nel campo della famiglia. Buone pratiche, valori comuni, condivisione di progetti per tutte le famiglie e per chi considera la famiglia centro e perno della società.

La Fiera si svolgerà presso il Mico - Milano Congressi. Ingresso gratuito.

La preparazione delle diocesi toscane
L'Ufficio per la Pastorale familiare di Lucca quindi ha invitato nelle scorse settimane le parrocchie a coordinare le iniziative, soprattutto con lo scopo di «mettere in luce le esperienze di lavoro e di festa nei loro aspetti veri e positivi, con particolare riguardo all'efficacia sul vissuto concreto delle famiglie».

La diocesi di Pistoia, spiegano Piero e Paola dell'Ufficio di pastorale con la famiglia, non ha proposto iniziative diocesane ma si è preoccupato di proporre ai vari gruppi parrocchiali di spiritualità familiare le catechesi presenti sul sito «family2012». In pratica, spiegano, si è trattato di «un cammino diocesano sul territorio: tutti si fa lo stesso cammino, c'è chi è più avanti e chi più indietro, ma tutti siamo sulla solita strada a formare una rete interparrocchiale e diocesana che coinvolge un gran numero di famiglie».

In diocesi di Grosseto, spiegano i responsabili della pastorale familiare Angela, Giulio e don Paolo, sono state distribuite in tutte le parrocchie le catechesi proposte dalla diocesi di Milano, come guida per gli incontri di approfondimento. Inoltre la «Settimana pastorale diocesana», in aprile, è stata dedicata al tema di Milano: «La Famiglia: il lavoro e la festa». Nel programma relatori come Franco Vaccari e Stefano Zamagni, ma anche un «rosario delle famiglie», la proiezione di film, e domenica 22 aprile la conclusione con una bella giornata di festa a Cala Violina (Castiglione della Pescaia) con la Messa all'aperto.

Anche in diocesi di Prato, afferma don Lorenzo Lenzi, in questi mesi, negli incontri periodici che vengono svolti dai gruppi sposi e famiglie e dall'Azione Cattolica si riflette e ci si confronta sulle tematiche dell'incontro mondiale. A Milano saranno presenti operatori di pastorale familiare e diverse famiglie.

La Diocesi di Pisa, raccontano Francesco e Lucia, «parteciperà direttamente all'evento con un pellegrinaggio organizzato di 50 persone guidato dai responsabili della pastorale familiare insieme a don Sergio Prodi». Il 25 aprile si è svolta anche una giornata d'incontro per le famiglie presso il convento francescano di S. Croce in Fossabanda a Pisa.

Anche a Firenze, molte parrocchie e vicariati hanno affrontato in questi mesi i temi dell'incontro di Milano; un momento diocesano, romosso dal Centro diocesano di Pastorale Familiare e dall'Ufficio diocesano Pastorale Sociale e Lavoro,  si è svolto al centro Spazio Reale sabato 10 marzo con gli interventi di Franca Alacevich, Preside della Facoltà di Scienze Politiche di Firenze, di mons. Angelo Casile, Direttore dell'Ufficio nazionale di Pastorale sociale e don Luca Violoni, segretario generale della Fondazione Milano Famiglie 2012. Il centro diocesano di pastorale familiare di Firenze ha organizzato anche, attraverso l'agenzia Turishav un servizio di autobus per favorire la partecipazione alla Messa presieduta da papa Benedetto XVI, domenica 3 giugno a Milano.

A Fiesole verrà celebrata proprio sabato 2 giugno la Festa diocesana della Famiglia, in contemporanea con l'incontro di Milano, creando una sorta di «collegamento» fra le due iniziative. Ci saranno, dalle 15, riflessioni sul tema  «Famiglia, lavoro e festa», la Messa celebrata dal vescovo Mario Meini e dopo cena il collegamento in diretta con la veglia presieduta dal Papa a Milano. La diocesi organizza anche un pullman che partirà la mattina dopo, alle 4, per partecipare alla Messa con il Papa.

Family 2012, il cammino di preparazione delle diocesi toscane
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento