Vita Chiesa
stampa

Papa Francesco, Angelus: «compiere opere di bene che profumano di Vangelo»

Avere fede in Cristo significa «compiere opere di bene che profumano di Vangelo, per il bene e le necessita’ dei fratelli». Lo ha detto il Papa, durante l’Angelus di ieri, pronunciato in piazza San Pietro davanti a 20mila persone, secondo la Gendarmeria vaticana. Al termine il ricordo di Paolo VI a 40 anni dalla morte.

Percorsi: Paolo VI - Papa Francesco
Papa Francesco, Angelus (Foto Sir)

«A Gesù – ha spiegato Francesco – non basta che la gente lo cerchi, vuole che la gente lo conosca». Questo perché «è venuto a portarci qualcosa di più, ad aprire la nostra esperienza a un orizzonte più ampio rispetto alle preoccupazioni più ampie del nutrirsi, del vestirsi, della carriera». Di qui la necessitaà di «coltivare il rapporto con lui, rafforzare la nostra fede in lui che è venuto per saziare la nostra fame di verità, la nostra fame di giustizia».

Dopo l’Angelus di ieri, il Papa ha citato Paolo VI, a quarant’anni esatti dalla sua morte: «Lo ricordiamo con venerazione e gratitudine», ha detto, ricordando ai 20mila fedeli presenti in piazza San Pietro la data della sua prossima canonizzazione, il 14 ottobre. «Dal cielo interceda per la Chiesa, che ha tanto amato, e per la pace nel mondo», l’auspicio di Francesco: «Questo grande Papa della modernità, lo salutiamo con un applauso!».

Fonte: Sir
Papa Francesco, Angelus: «compiere opere di bene che profumano di Vangelo»
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento