Toscana
stampa

Alluvione Elba: la Regione apre sportello per la liquidazione dei danni

Sviluppo Toscana (spa in house di Regione Toscana per la concessione di finanziamenti, incentivi, agevolazioni, contributi) aprirà un ufficio presso il Comune di Campo nell’Elba. Qui i titolari delle imprese danneggiate dall’alluvione del novembre 2011 potranno rivolgersi, due giorni alla settimana, per presentare la documentazione in modo che si possa accelerare i pagamenti dei contributi.

Percorsi: Alluvioni - Elba - Regione - Toscana

E’ questa la decisione presa in un incontro che si è svolto questo pomeriggio, negli uffici del presidente Enrico Rossi con la partecipazione dello stesso Rossi, dei sindaci Vanno Signini (Campo) e Anna Bulgaresi (Marciana) e con l’assessore alla Protezione Civile della Provincia di Livorno Maria Teresa Sposito, insieme ad alcuni tecnici e dirigenti di Regione ed enti locali.

Su quegli eventi alluvionali sono già pervenute da parte delle imprese 171 domande, 10 delle quali sono state non ammesse, dopo la verifica dei requisiti. Il totale degli importi sulle 161 richieste di contributo ammesse – su cui adesso verranno effettuate altre  verifiche in seguito alla presentazione effettiva delle pezze d’appoggio – supera i 4,6 milioni di euro. Nel caso che, dopo i controlli «Sviluppo Toscana», le risorse a disposizione fossero insufficienti, la Regione Toscana si impegna a integrarle con propri fondi.

«Non ci siamo dimenticati questa alluvione – è il commento di Enrico Rossi – e crediamo giusto che gli imprenditori danneggiati, una volta presentata la rendicontazione, si vedano liquidati in tempi ragionevoli, abbattendo ogni inutile lungaggine».

Fonte: Comunicato stampa
Alluvione Elba: la Regione apre sportello per la liquidazione dei danni
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento