Toscana
stampa

Cassa integrazione in deroga, Simoncini solidale con presidio sindacale al Mef

Solidarietà con le organizzazioni sindacali che stanno manifestando, oggi a Roma, con un presidio davanti al ministero dell'Economia e delle Finanze, per chiedere certezze sulla copertura della Cassa integrazione in deroga per tutto il 2013. A esprimerla è l'assessore alle attività produttive, lavoro e formazione della Regione Toscana Gianfranco Simoncini, che sottolinea come l'attuale situazione, in assenza di risorse che garantiscano il finanziamento degli ammortizzatori in deroga fino a fine anno, rischi di produrre fortissime tensioni sociali.

Percorsi: Regione - Toscana
Parole chiave: cig (10), cassa integrazione (116), ammortizzatori sociali (8)

«Mi auguro che il presidio organizzato da Cgil, Cisl e Uil – afferma Simoncini - riesca nell'intento di indurre il governo a trovare le risorse. Le preoccupazioni delle organizzazioni sindacali sono anche le nostre. Purtroppo negli ultimi incontri, come è accaduto ieri per la ex Isi di Firenze, abbiamo dovuto dire ai lavoratori che chiedevano garanzie sulla copertura, che non c'è ,al momento, alcuna certezza».

«Come più volte ho fatto presente anche al governo – prosegue l'assessore – sono convinto che il sistema deve cambiare e che si debba sempre più spostare risorse e interventi sulle politiche attive ed interventi a sostegno dello sviluppo, come sta facendo la Regione Toscana. Ma detto questo, non può succedere che questa svolta avvenga in corso d'opera, lasciando senza reddito migliaia di lavoratori che hanno diritto agli ammortizzatori sulla base della normativa attualmente in vigore».

Fonte: Comunicato stampa
Cassa integrazione in deroga, Simoncini solidale con presidio sindacale al Mef
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento