Toscana
stampa

Colletta alimentare, in Toscana raccolte 555 tonnellate di prodotti per i più poveri

Ancora una volta la Toscana ha risposto con grande generosità all’appello del Banco Alimentare: sabato scorso, in occasione della Giornata Nazionale della Colletta Alimentare, sono stati raccolte 555 tonnellate di prodotti alimentari che a brevissimo saranno in distribuzione nei centri convenzionati con il Banco.

Raccolta del Banco alimentare (Foto Sir)

Un dato importantissimo, su un totale nazionale di 8990 tonnellate, anche se in diminuzione (- 4.7%) rispetto allo scorso anno: «abbiamo avuto una flessione di raccolto – ha commentato Leonardo Carrai, presidente del Banco Alimentare della Toscana – segno di una crisi economica dalla quale ancora non siamo usciti e per questo ci dispiace per le 27 tonnellate in meno che non potremo far arrivare sulle tavole dei poveri nei prossimi mesi. Ma la risposta dei toscani è stata ancora una volta straordinaria: la giornata di sabato ha coinvolto nella raccolta più di 15mila persone, amici di tutte le etnie e religioni ed anche tanti bambini e giovani, è stata un segno evidente di aiuto all’educazione di un popolo per uno sguardo di speranza verso il futuro per se stessi, per i propri figli e per chi versa in stato di bisogno, per far loro sentire che non sono soli o abbandonati. Di fronte ad un gesto così semplice – conclude Carrai – che fa venir fuori il meglio di noi stessi, non c’è Isis che possa prevalere: vinceremo sempre».

Sulla pagina Facebook del Banco Alimentare della Toscana è possibile vedere alcune delle tante foto che hanno caratterizzato la giornata della colletta nella nostra regione.

Fonte: Comunicato stampa
Colletta alimentare, in Toscana raccolte 555 tonnellate di prodotti per i più poveri
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento