Toscana
stampa

Costa Concordia: compagnia opziona nave semisommergibile per trasporto

Costa Crociere ha raggiunto un accordo con la società olandese Dockwise, parte del Royal Boskalis Westminster N.V., per assicurare la disponibilità del Dockwise Vanguard come una delle possibili opzioni per la rimozione del relitto della Concordia dal Giglio, una volta che il relitto sarà rigalleggiante nel 2014. 

Percorsi: Giglio - Mare - Toscana
Parole chiave: naufragio concordia (144), costa concordia (59)

La Dockwise Vanguard è la più grande nave semi sommergibile al mondo, impiegata per sollevare e trasportare carichi molto pesanti in modo sicuro e asciutto. Inizialmente progettata per il trasporto di strutture offshore nel settore dell'oil&gas, è in grado di caricare altri mezzi navali e fungere da bacino galleggiante. Ha un ponte di coperta aperto esteso per tutta la sua lunghezza da poppa a prua che misura 275 metri per 70 metri che consente alla nave di trasportare carichi più ampi delle dimensioni del proprio ponte.

Quando i sistemi di zavorra sono riempiti di acqua, il ponte della Dockwise Vanguard si immerge sotto il livello del mare, consentendole di gestire carichi con un pescaggio profondo. Una volta che la Dockwise Vanguard è semi-sommersa, il relitto rigalleggiato della Concordia potrebbe quindi essere portato in posizione sul ponte e, con lo svuotamento del sistema di zavorre, l'intera nave - compresa la Concordia - riemergerebbe sopra il livello del mare consentendo un trasporto sicuro e veloce.

Il porto di destinazione del relitto della Concordia non è ancora deciso, ma la Dockwise Vanguard può rappresentare un'alternativa al traino tradizionale. Può anche offrire vantaggi per lo scarico del relitto. Una volta, infatti, che il porto di destinazione è raggiunto, la Dockwise Vanguard offre due possibili metodi di scarico della Concordia: 'float off', che significa che il relitto viene rimesso in acqua in una situazione di galleggiamento, o «skid off», che prevede il trasferimento della Concordia direttamente dalla Dockwise Vanguard a un molo o piazzale.

«Come abbiamo sempre confermato dall'inizio del progetto, l'obiettivo di Costa è di rimuovere il relitto dal Giglio nel modo più sicuro e rapido e per questo abbiamo sempre preso in considerazione tutte le possibili alternative e le migliori tecnologie disponibili», ha affermato Franco Porcellacchia, responsabile del progetto di rimozione della Concordia per Costa Crociere. Il valore dell'accordo raggiunto fra Costa Crociere e Dockwise è pari a circa 30 milioni di euro.

Fonte: Asca
Costa Concordia: compagnia opziona nave semisommergibile per trasporto
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Avatar
Franco Masini 20/07/2014 18:47
"...se fossi io al comando dell'operazione..."
"...Se fossi io a comandare non avrei dubbi al proposito e opterei per la nave semi sommegibile Dockwise Vanguard, Olandese, che assicura (costi permettendo ma pare la Costa ci possa stare!) un trasferimento rapido e sicuro (all'asciutto) della Costa Concordia fino a Genova /Voltri. Vero e proprio colosso ferito questa povera nave, così malridotta da non poter più navigare, é ancora piena di ricordi luttuosi. Dalle sue viscere infatti , via , via che la carena si innalza dalla superficie del mare, emergono i resti di persone morte nel disperato tentativo di uscire vive da una simile situazione. Spero che la scelta di lasciare l'ancoraggio del Giglio per Martedì prossimo, sebbene le previsioni a lunga scadenza siano buone per una nave normale, non si adattino ad un simile rottame. Tutto dipende dalle condizioni dello scafo. Se reggerà o quanto meno continuerà a galleggiare anche con onde di 0,8 . 1 metro." Franco

Totale 1 commenti

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento