Toscana
stampa

Diocesi Arezzo, «Dolore per precarietà generata» da commissariamento Banca Etruria

La Chiesa diocesana di Arezzo-Cortona-Sansepolcro apprende «con dolore l‘ennesima situazione di precarietà generata dalla vicenda del commissariamento della principale Banca del nostro territorio».

Parole chiave: Banca Etruria (1)

Così, in una nota, la diocesi interviene sul commissariamento della Banca Etruria. «La città e la provincia soffrono di una crisi istituzionale che aggrava la condizione di povertà di molti e delle loro famiglie. La mancanza di lavoro e di prospettive penalizza i giovani e quanti sono stati messi in condizione di perdere la loro attività», ricorda la nota.

La diocesi rivolge «un pressante invito ai cristiani di promuovere ogni possibile forma di solidarietà e di condivisione con i più penalizzati dal presente stato di cose».

«La Madonna del Conforto, sicuro punto di riferimento di decine di migliaia di aretini, torni a dare sostegno e motivazione alla sua città», è l‘auspicio finale.

Fonte: Sir
Diocesi Arezzo, «Dolore per precarietà generata» da commissariamento Banca Etruria
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento