Vita Chiesa
stampa

Formazione del clero e prevenzione degli abusi: il cardinale Bagnasco alla conferenza di Firenze

«La vocazione al sacerdozio chiede libertà e obbedienza: le due cose vanno insieme. Per essere obbedienti a Dio, alla Chiesa, alla salus animarum, bisogna essere molto liberi, cioè distaccati da se stessi, da progetti e ambizioni individuali. Allora si conosce il farsi dono, la gratuità, il servizio puro, le relazioni vere, la consegna incondizionata. Allora usciamo dalla logica dei doppi fini e respiriamo la luce». Lo ha affermato il cardinale Angelo Bagnasco, presidente della Conferenza episcopale italiana, intervenendo questa mattina a Firenze alla prima Conferenza europea su formazione del clero e prevenzione degli abusi sui minori dal titolo «Formazione e Prevenzione. Confrontare i differenti approcci di formazione umana e valutazione psicologica nei Seminari: un ulteriore passo verso il safeguarding in Europa».

Percorsi: Cei - Pedofilia
Formazione del clero e prevenzione degli abusi: il cardinale Bagnasco alla conferenza di Firenze

«La formazione dei candidati al sacerdozio e la formazione permanente del Clero è cosa che sta al cuore di tutti» ha sottolineato il cardinale Bagnasco, aggiungendo nel suo intervento: «La nostra gratitudine va ai nostri sacerdoti che- vicini ogni giorno alla gente e alle giovani generazioni – sono per tutti riferimento umile e efficace nell’amore di Cristo e della Chiesa». La Conferenza episcopale italiana, ha ricordato Bagnasco parlando con i giornalisti a margine della conferenza, «è stata la prima tra le conferenze episcopali nel mondo a tradurre le linee guida generali, date dalla Congregazione per il Clero. Ogni diocesi cerca di mettere in atto le indicazioni particolari e generali delle linee che ci siamo dati come Chiesa italiana»: riguardo alla formazione umana e psicologica dei candidati al sacerdozio, in particolare, «ogni seminario immette in un modo o nell’altro anche delle presenze nuove, delle forme di consulenza, con persone, sacerdoti o laici, esperti in queste materie».

L'iniziativa si svolge presso  ed è organizzata dall’Arcidiocesi di Firenze in collaborazione con il Centre for Child Protection della Pontificia Università Gregoriana e il Seminario Arcivescovile di Firenze. Gli iscritti sono più di 250 provenienti da tutta Europa e da tutte le regioni italiane: molti rettori di seminario, vescovi, direttori spirituali, psicologi e psichiatri che lavorano nei seminari, e nella protezione dei minori.

Formazione del clero e prevenzione degli abusi: il cardinale Bagnasco alla conferenza di Firenze
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento