Cultura & Società
stampa

Firenze, in Duomo il concerto "Altissima Luce” di Paolo Fresu e Daniele di Bonaventura. Ingresso gratuito su prenotazione

Per la prima volta a Firenze il concerto “Altissima Luce” di Paolo Fresu e Daniele di Bonaventura. Il concerto si terrà in Duomo il 26 ottobre alle 21.15 ed è offerto alla città dall’Opera di Santa Maria del Fiore

Percorsi: Firenze - Musica
Paolo Fresu e Daniele di Bonaventura

Dopo l’evento per voce recitante e musica “Sulla inutilità della guerra” - tenutosi in Duomo lo scorso 21 aprile - L’Opera di Santa Maria del Fiore torna ad offrire alla città di Firenze un altro importante appuntamento: il concerto “Altissima Luce” di Paolo Fresu Daniele di Bonaventura.

Ad ingresso gratuito e su prenotazione, il concerto si terrà il prossimo 26 ottobre, dalle ore 21.15, ed è organizzato e realizzato grazie al sostegno dell’Opera di Santa Maria del Fiore con la produzione e direzione artistica di Musicus Concentus in occasione del cinquantennale dell'Associazione.

Dopo varie esecuzioni dal vivo - la prima nel 2016 nella Basilica di S. Pietro a Perugia - il progetto di Paolo Fresu Daniele di Bonaventura, ispirato al Laudario di Cortona, arriva per la prima volta a Firenze. I due artisti hanno scelto 12 laudi delle 47 che compongono il volume (di cui 46 con testo e musica sulla prima strofa e una, la n° 5, solo con il testo) rileggendole nella loro inimitabile chiave jazz, in quartetto con Michele Rabbia e Marco Bardoscia, supportati dalla nuova Orchestra da Camera di Perugia e dal gruppo vocale Armoniosoincanto.

Il Laudario di Cortona, conservato nella biblioteca comunale della città toscana, è un testo della seconda metà del XIII secolo ed è il più antico esempio di composizione in musica su testo in italiano volgare. Contiene canti devozionali che venivano diffusi dalle confraternite laicali per stimolare la fede del popolo. L’importanza del manoscritto 91 di Cortona sta nel suo contenuto: brani monodici di devozione mariana, riferimenti al francescanesimo, testi di funzione morale, riferimenti al calendario liturgico e ad altri santi. La devozione alla vergine ricopre gran parte del laudario: in tutta l’Europa del XIII secolo è diffusa l’esigenza di produrre opere letterarie e musicali dedicate specificatamente al culto mariano.

Ingresso gratuito, prenotazione obbligatoria fino ad esaurimento posti dalle ore 10.00 del 17 ottobre 2022 collegandosi al seguente link: https://duomo.firenze.it/it/eventi/7154/altissima-luce-laudario-da-cortona

Fonte: Comunicato stampa
Firenze, in Duomo il concerto "Altissima Luce” di Paolo Fresu e Daniele di Bonaventura. Ingresso gratuito su prenotazione
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento