Cultura & Società
stampa

Pisa, anno giubilare per i 900 anni della cattedrale

Si apre, martedi 26 settembre, alle 18, con una celebrazione presieduta dall’arcivescovo Giovanni Paolo Benotto, uno speciale anno giubilare per i 900 anni dalla consacrazione della cattedrale di Santa Maria Assunta a Pisa.

La Cattedrale di Pisa

Era il 1118 quando papa Gelasio II consacrava la Cattedrale di Santa Maria Assunta a Pisa. La Chiesa pisana ricorderà l’anniversario della dedicazione del Duomo il prossimo martedì 26 settembre alle ore 18: in Cattedrale  l’arcivescovo Giovanni Paolo Benotto presiederà una concelebrazione eucaristica, cui sono invitati tutti i sacerdoti della diocesi. Sarà quella l’unica Messa vespertina che, in quel giorno, sarà officiata nelle chiese della diocesi. 

In questa occasione l’Arcivescovo ordinerà diaconi due alunni del nostro Seminario: Massimiliano Garibaldi della parrocchia di Cascina e Marco Teodosio Giacomino della parrocchia di Ripa.

Con la celebrazione di martedì si aprirà uno speciale Anno giubilare dedicato ai 900 anni della consacrazione della chiesa-madre di Pisa. La penitenzieria apostolica, su richiesta dell’arcivescovo Giovanni Paolo Benotto e mandato di papa Francesco, ha concesso l’indulgenza plenaria a tutti coloro che, «rettamente pentiti» parteciperanno alle celebrazioni giubilari in programma fino al 26 settembre 2018. 

Potranno accogliere l’indulgenza anche quei fedeli che siano impediti «per vecchiaia, malattia o altre grave causa» a recarsi in Cattedrale, ma che intendono comunque partecipare «spiritualmente alle celebrazioni dell’anniversario, offrendo le preghiere, le sofferenze o i disagi della propria vita a Dio misericordioso attraverso Maria Santissima».

In occasione dell’Anno giubilare, l’icona della beata vergine Maria di Sotto gli Organi sarà portata nelle chiese della diocesi e riaccompagnata in Cattedrale dai fedeli dei diversi vicariati.

I pellegrinaggi della venerata immagine della Madonna di Sotto gli Organi avranno inizio fra un mese, dopo la festa del 25 ottobre, che sarà animata dalla consulta delle aggregazioni laicali.  L’icona mariana sarà prima in Versilia, poi in Valdiserchio, a gennaio nelle Colline pisane, poi a Pontedera e nel Lungomonte, nel piano di Pisa, a Barga, infine nei tre vicariati di Pisa.

La storia. Il canonico Sainati nel suo «Diario Sacro pisano» (1871) racconta come Gelasio II consacrò la Cattedrale di Santa Maria Assunta «presenti molti cardinali e vescovi, canonici, priori e gli abati di Lucca, i quali fecero le vigilie alle sacre reliquie, che doveano riporsi nell’altare maggiore». In quella occasione «il Papa elargì molte indulgenze e confermò alla sede pisana la prerogativa di metropolita già concessa nel 1032 da Urbano II».

Il video. Intanto Stefano Alpini sta girando un documentario sulla Cattedrale. In allegato trovate una sintesi di tre minuti, in cui l’arcivescovo Giovanni Paolo Benotto spiega il significato dell’Anno giubilare.

https://youtu.be/c0zWVd-3lVs

Pisa, anno giubilare per i 900 anni della cattedrale
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento