Italia
stampa

Corsi di formazione: obblighi e responsabilità nel 2022

Come saprai, tra le responsabilità del datore di lavoro ci sono anche vari aspetti che concernono la sicurezza sul lavoro. Oltre alle varie nomine, il datore di lavoro è anche tenuto a fornire ai lavoratori i corsi di formazione che gli occorrono - e che sono obbligatori - per ricoprire i ruoli che gli sono assegnati, in ambito sicurezza.

Percorsi: Economia

FIgure come il Responsabile Servizio Prevenzione e Protezione, il Rappresentante della Sicurezza sul Lavoro, o l’addetto antincendio, possono essere scelti tra i dipendenti dell’azienda e, oltre ad essere in possesso dei requisiti previsti, sono tenuti a frequentare corsi di formazione e corsi di aggiornamento.

Alla fine del 2021, con il Decreto Ministeriale del 2 settembre 2021 e poi con il Decreto Legislativo 146/2021, sono state introdotte alcune novità che riguardano la formazione degli addetti alla sicurezza sul lavoro in azienda.

1.   Obbligo formativo del datore di lavoro

Dal 2021, anche il datore di lavoro ha l’obbligo di formarsi in materia di sicurezza sul lavoro. Prima del 2021, solo per il datore di lavoro che ricoprisse il ruolo di RSPP era previsto un corso di formazione obbligatorio.

Per conoscere nel dettaglio gli obblighi del datore di lavoro in materia di sicurezza, ti consigliamo di visitare un sito specializzato come Soterikon.it.

2.   Addetti antincendio

Il Decreto Ministeriale del 2 settembre ha introdotto importanti novità per quanto riguarda la formazione degli addetti al servizio antincendio.

La durata dei corsi di formazione antincendio resta variabile a seconda del livello di rischio valutato in azienda. Si distinguono non più rischio alto, medio e basso, ma tre categorie di rischio denominate semplicemente Livello 1, Livello 2 e Livello 3 che corrispondono rispettivamente a rischio basso, medio e alto.

Aziende di Livello 1

Per le aziende di livello 1, l’addetto al servizio antincendio è tenuto a partecipare a un corso di 4 ore (2 ore di modulo teorico e due ore di modulo pratico). Per questo come per gli altri corsi, i moduli teorici possono essere seguiti online, mentre i moduli pratici possono essere erogati solo in presenza.

Per le aziende di livello 1 sono previsti corsi di aggiornamento della durata di due ore ogni 5 anni.

Aziende di Livello 2

Per gli addetti al servizio antincendio in aziende di livello 2, il corso di formazione obbligatorio si articola in questo modo: 5 ore di modulo teorico più 3 ore di modulo pratico, per un totale di 8 ore. I corsi di aggiornamento prevedono un aggiornamento quinquennale della durata di 5 ore.

Aziende di Livello 3

Per le aziende di livello 3, è previsto un corso di formazione antincendio obbligatorio per gli addetti designati articolato così: un totale di 16 ore, divise tra 12 ore di modulo teorico e 4 ore di modulo pratico.

Altri obblighi del datore di lavoro

Corsi di formazione: obblighi e responsabilità nel 2022
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento