Italia
stampa

Governo, Conte ha sciolto la riserva. Tante novità nella lista dei ministri

Il premier incaricato Giuseppe Conte ha sciolto la riserva, accettando l'incarico di formare il nuovo governo. Tanti i volti nuovi. Degli uscenti rimangono Di Maio (esteri), Bonafede (giustizia) e Costa (ambiente). Nel Pd dentro anche Franceschini, Guerini, Bellanova e De Micheli. Domani alle 10 i nuovi ministri giureranno davanti al Capo dello Stato.

Giuseppe Conte con Sergio Mattarella (Foto Quirinale)

Il prof. Giuseppe Conte ha accettato l'incarico conferitogli dal presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, di dar vita ad un nuovo governo. Lo ha comunicato pochi istanti fa il segretario generale della presidenza della Repubblica, Ugo Zampetti. Conte, era arrivato alle 14.40 al Quirinale per il colloquio con il presidente Mattarella nello studio alla Vetrata, al termine del quale ha ufficializzato  la lista dei ministri del nuovo esecutivo che domani alle 10 giureranno al Quirinale davanti al Capo dello Stato.

«Forti di un programma che guarda al futuro, dedicheremo con questa squadra le nostre migliori energie, le nostre competenze, la nostra più intensa passione a rendere l'Italia migliore nell'interesse di tutti i cittadini, da Nord a Sud», ha assicurato il nuovo presidente del Consiglio.

Dieci, nove e uno: sono i primi numeri del governo Conte bis e riflettono i rapporti di forza interni alla maggioranza. M5S, il socio più forte, ottiene dieci ministri, mentre il Pd, socio di minoranza, ne avrà nove. Completa la squadra un ministro di LeU, mentre agli interni va un «tecnico», l'ex-prefetto di Milano. Ecco la lista dei ministri che comporranno il Governo guidato dal prof. Giuseppe Conte:

- Luigi Di Maio, ministro per gli Affari esteri e la cooperazione internazionale (M5s);
- Luciana Lamorgese, ministro dell'Interno, ex prefetti di Milano;
- Alfonso Bonafede, ministro della Giustizia (M5s);
- Lorenzo Guerini, ministro della Difesa (Pd);
- Roberto Gualtieri, ministro dell'Economia e finanze (Pd);
- Stefano Patuanelli, ministro allo Sviluppo economico (M5s);
- Teresa Bellanova, ministro per le Politiche agricole, alimentari e forestali (Pd);
- Sergio Costa, ministro per l'Ambiente e tutela del territorio e del mare (M5s);
- Paola De Micheli, ministro delle Infrastrutture e trasporti (Pd);
- Nunzia Catalfo, ministro del Lavoro e politiche sociali (M5s);
- Lorenzo Fioramonti, ministro dell'Istruzione, l'università e la ricerca (M5s);
- Dario Franceschini, ministro dei Beni e le attività culturali e turismo (Pd);
- Roberto Speranza, ministro della Salute (Leu)

Ministri senza portafoglio:
Federico D'Incà, ministro per i Rapporti con il Parlamento (M5s);
Paola Pisano, ministro all'Innovazione tecnologica e la digitalizzazione (M5s);
Fabiana Dadone, ministro per la Pubblica amministrazione (M5s);
Francesco Boccia, ministro per gli Affari regionali e le autonomie (Pd);
Giuseppe Provenzano, ministro per il Sud (Pd);
Vincenzo Spadafora, ministro per le Politiche giovanili e lo sport (M5s);
Elena Bonetti, ministro per le Pari opportunità e la famiglia (Pd);
Enzo Amendola, ministro per gli Affari europei (Pd);

Riccardo Fraccaro viene proposto come sottosegretario alla presidenza del Consiglio dei ministri.

Il premier Conte e i ministri presteranno giuramento davanti al presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, domani mattina, alle 10, nel Salone delle feste al Quirinale.

Fonte: Sir
Governo, Conte ha sciolto la riserva. Tante novità nella lista dei ministri
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento