Italia
stampa

PENA MORTE: CARRARESI, MORATORIA SPERIMENTAZIONI EMBRIONI

Sospendere la sperimentazione sugli embrioni umani. E' la proposta lanciata dal gruppo Udc in Consiglio regionale tramite una mozione che chiede al Governo di adoperarsi a promuovere presso le sedi europee una moratoria che consenta di sospendere per un congruo periodo di anni la distruzione di embrioni umani a fini di ricerca. La mozione, spiega una nota dell'Udc, arriva proprio nel momento in cui in Toscana si festeggia l'anniversario dell'abolizione della pena di morte, avvenuta nel Granducato il 30 novembre 1786. "E' una richiesta coerente - spiega Marco Carraresi, capogruppo dell'Udc -: per chi si batte per la tutela del diritto alla vita, dal concepimento alla morte naturale, cercare di fermare il sacrificio di tantissimi esseri umani usati per la sperimentazione, è doveroso". "Del resto - aggiunge - già il Comitato nazionale di bioetica 'e' pervenuto unanimemente a riconoscere il dovere morale di trattare l'embrione umano, sin dalla fecondazione, secondo i criteri di rispetto e tutela che si devono adottare nei confronti degli individui umani a cui si attribuisce comunemente la caratteristica di personé". "Ora - continua Carraresi - che importanti studi stanno aprendo prospettive totalmente nuove nel settore della ricerca sulle cellule staminali, è giunto il momento di sospendere una pratica che implica seri problemi di natura etica per la distruzione di vite umane che comporta". "E' una scelta di grande civiltà - conclude - sospendere in tutto il mondo la sperimentazione sugli embrioni umani, una scelta che non va contro la scienza e che rispetta il primo e fondamentale diritto umano, quello alla vita". (ANSA).

PENA MORTE: CARRARESI, MORATORIA SPERIMENTAZIONI EMBRIONI
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento