Toscana
stampa

Firenze: “250 Sprint #nobullismo”

Evento patrocinato dal Comando Regionale Toscana della Guardia di Finanza

Percorsi: bullismo - Firenze - gdf
Firenze: “250 Sprint #nobullismo”

C'era una volta, e c'è tutt'ora, una realtà di canottaggio sotto l’ombra di Ponte Vecchio, grazie alla storica Società Canottieri Firenze e all’Associazione I.R.I.S. Firenze Onlus, che hanno fatto dell’impegno sociale la propria vocazione, senza però lasciare indietro la sostanza dell'impronta tecnico-sportiva.

Una favola, quella della Società Canottieri Firenze, lunghissima nel tempo eppure adesso quanto mai attuale: «coraggio, ardore e passione» sono i punti cardini di Luigi De Lucia, Allenatore Capo nonché Coordinatore Tecnico del Comitato Toscana Canottaggio, che è il riferimento per il comparto di Pre-Agonistica ed Agonistica, con un occhio speciale sulla Scuola di avviamento al Canottaggio ma in modo particolare Referente del progetto di canottaggio per atleti con disabilità fisica e intellettiva.

A conclusione dell’anno sportivo 2021/2022, nella mattinata odierna si è svolta”, sul tratto del fiume Arno tra Ponte alle Grazie e Ponte Vecchio, una regata di canottaggio riservata a giovani atleti (allievi e cadetti) della Federazione Canottaggio Toscana, denominata “250 Sprint #NOBULLISMO”.

All’evento ha partecipato anche la Guardia di Finanza. Il Comando Regionale Toscana, come sempre, ha patrocinato e sostenuto anche questa iniziativa di solidarietà sociale promossa da I.R.I.S. Firenze Onlus. Con questa occasione particolare, il Corpo ha avviato idealmente le celebrazioni per la commemorazione del 248° anniversario di Fondazione, che quest’anno a Firenze sarà celebrato il 23 giugno prossimo presso la Caserma “Col. A. Fontanelli”, sede del Comando Interregionale dell’Italia Centro Settentrionale.

Alla rassegna ha preso parte, per promuovere ulteriormente i valori dello sport, una rappresentativa di atleti del Gruppo Sportivo Fiamme Gialle composta dal fiorentino assoluto nel salto con l’asta Claudio Michel STECCHI e dal canottiere livornese medaglia olimpica Dario LARI.

Per la circostanza il Comandante Regionale Toscana della Guardia di Finanza, Generale di Divisione Bruno BARTOLONI, ha tenuto a sottolineare come il Corpo della Guardia di Finanza «da sempre sostiene e incoraggia le Associazioni che fanno rete per promuovere comportamenti socialmente responsabili e combattere vecchie e nuove piaghe sociali come il bullismo e il cyberbullismo».

I Finanzieri del Nucleo Sommozzatori del Reparto Operativo Aeronavale di Livorno hanno assicurato un’idonea cornice di sicurezza durante lo svolgimento della gara.

Fonte: Comunicato stampa
Firenze: “250 Sprint #nobullismo”
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento