Toscana
stampa

Pescia e la crisi socio-economica: le preoccupazioni e la solidarietà del vescovo Filippini

Il Vescovo di Pescia, Mons. Roberto Filippini esprime viva preoccupazione per la vicenda di aziende del territorio che versano in crisi economica a causa della situazione politica internazionale e non solo.

il vescovo Roberto Filippini

Nell’esprimere la propria vicinanza, alle tante famiglie dei lavoratori coinvolti, spera in soluzioni efficaci per la salvaguardia dei posti di lavoro nella direzione di uno sviluppo sostenibile dal punto di vista sociale e ambientale, secondo la logica dell'ecologia integrale proposta da papa Francesco. 

Il Pastore della Diocesi Pesciatina inoltre apprezza l’impegno di molti cittadini che in questi giorni in modo costruttivo hanno cercato di sensibilizzare l’opinione pubblica montecatinese, affinché si trovino soluzioni concrete per il bene dell’intera comunità.

 

A pochi giorni dall’anniversario del prestigioso conferimento UNESCO, Mons. Roberto Filippini, ricorda con grande gioia il prezioso riconoscimento raggiunto dalla città di Montecatini Terme designata “Patrimonio dell’Umanità”. Il Vescovo, auspica che questo traguardo raggiunto, possa essere valorizzato per il bene comune della città e del territorio della Valdinievole. Particolare attenzione è rivolta da Mons. Filippini, al percorso attuale che stanno vivendo le Terme di Montecatini che possono essere, in sinergia con altre componenti economiche del territorio, una nuova ed efficace possibilità di sviluppo per la nostra area.

 

Il Vescovo, insieme al Gruppo diocesano per la Pastorale Sociale, invita a un’unità di sforzi tra tutte le parti attive della città e del territorio, sia istituzionali che private, affinché, agendo in modo concertato, possano trovare soluzioni di ampio respiro.

Fonte: Comunicato stampa
Pescia e la crisi socio-economica: le preoccupazioni e la solidarietà del vescovo Filippini
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento