Toscana
stampa

STRISCIA DI GAZA, OFFENSIVA ISRAELIANA: VITTIME CIVILI, SCONTRI ANCHE A GAZA CITY

Percorsi: Mondo
Parole chiave: gaza (176), medio oriente (393), israele (265), palestina (260)

Un'intera famiglia di sette persone uccisa da un missile che ha centrato una casa in un campo profughi alle porte di Gaza City, tre bambini e la loro madre vittime di una cannonata a Zietoun, quartiere orientale del capoluogo palestinese, ancora due bambini uccisi nel sobborgo di Shati, martellato dai colpi di artiglieria delle navi: sono le ultime notizie che arrivano dalla Striscia di Gaza dove, secondo i responsabili degli ospedali, soltanto oggi sono 12 i civili caduti sotto il fuoco israeliano. Le stime circolate ieri sera indicavano un bilancio provvisorio di 514 vittime e quasi 2500 feriti palestinesi, colpiti nella maggior parte dei casi nelle prime ore dei bombardamenti aerei del 27 dicembre e ieri, seconda giornata dell'invasione di terra delle forze armate di Tel Aviv. Secondo un portavoce militare, questa notte l'aviazione ha attaccato 130 obiettivi. All'offensiva dall'alto si è accompagnata l'avanzata delle forze terrestri soprattutto nel nord della Striscia, dove alla popolazione locale è stato intimato di lasciare le proprie case per non essere coinvolta nei combattimenti. Sui modi e gli sviluppi dell'avanzata di ‘Tsahal', in realtà, fonti di stampa locali e internazionali continuano a fornire notizie discordanti in più punti. Radio Israele riferisce che in diverse zone della Striscia sono in corso perquisizioni casa per casa nel tentativo di arrestare militanti e dirigenti di Hamas, il partito che governa Gaza dopo aver vinto le ultime elezioni politiche palestinesi. Sempre secondo l'emittente, avanguardie dell'esercito sono penetrate a Gaza City, dove sarebbero in corso scontri a fuoco. Mentre nella Striscia si aggrava la crisi umanitaria, come confermato ieri alla MISNA dal portavoce dell'Unrwa, l'ente dell'Onu che distribuisce aiuti umanitari ai palestinesi, si intensificano i tentativi diplomatici di favorire un cessate-il-fuoco. Oggi il presidente egiziano Hosni Mubarak riceverà a Sharm el Sheikh, nella penisola del Sinai, la troika dell'Unione Europea guidata dall'Alto rappresentante Javier Solana e composta dai ministri degli esteri di Francia, Repubblica Ceca e Svezia. Subito dopo Mubarak incontrerà il capo di stato francese, Nicolas Sarkozy, che andrà poi in Israele e in Cisgiordania. Segnali di disponibilità arrivano intanto da Hamas: Ayman Taba, un alto dirigente del partito, ha annunciato l'invio di una delegazione in Egitto per avviare trattative.
Misna

STRISCIA DI GAZA, OFFENSIVA ISRAELIANA: VITTIME CIVILI, SCONTRI ANCHE A GAZA CITY
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento