Vita Chiesa
stampa

Dal n. 24 del 20 giugno 2004

Le diocesi riflettono sulla parrocchia

Appuntamenti di riflessione sulla parrocchia per tre diocesi toscane. Ad Arezzo-Cortona-Sansepolcro il 19 giugno è in programma un'assemblea sul tema «La parrocchia, Chiesa che vive fra le case degli uomini». A Firenze l'assemblea dicoesana c'è stata domenica 6 giugno ed ha deciso di dedicare alla parrocchia la riflessione diocesana per i prossimi due anni. Infine a Lucca, il 21 e 22 giugno convegno pastorale diocesano che avrà come tema generale «La Chiesa di Lucca contempla, annuncia e testimonia il Volto Santo per la vita e la pace nel mondo».

La parrocchia, un luogo reale in un mondo virtuale

E' la prima volta, nella sua storia, che la Chiesa di Arezzo-Cortona-Sansepolcro convoca tutte le espressioni della comunità ecclesiale (sacerdoti, religiosi, laici) per approfondire il tema appassionante della parrocchia, con l'impegno comune di fare delle nostre comunità parrocchiali soggetti capaci di “comunicare il vangelo in un mondo che cambia”». Lo scrive il vicario generale, monsignor Giovacchino Dallara, nella lettera con cui annuncia l'assemblea diocesana che si tiene sabato 19 giugno a partire dalle 9.45 nella basilica di San Domenico ad Arezzo.

Filo conduttore dell'assemblea sarà «La parrocchia, Chiesa che vive fra le case degli uomini». Un tema, quello della parrocchia, che «l'intera Chiesa italiana ha posto al centro della sua attenzione», annota il vicario generale.

Anche il cammino di riflessione che la diocesi di Firenze affronterà nei prossimi due anni avrà come tema la parrocchia. L'argomento è stato introdotto domenica 6 giugno, durante l'assemblea pastorale diocesana, dopo la presentazione dei contributi di parrocchie e vicariati sulla recente lettera pastorale del cardinale Antonelli. Nella sua relazione, l'esperto di teologia pastorale don Luca Bressan ha chiarito in modo sistematico il ruolo odierno della parrocchia nella Chiesa e nel mondo. Don Bressan ha enucleato le difficoltà provate dalle parrocchie che devono fare i conti con la modificazione della cultura dei credenti, sempre più «sganciati dalle indicazioni della Chiesa» e con la diminuzione delle sue energie, che non le consente di agire con la stessa efficacia e capillarità rispetto a sessanta anni fa. Nonostante questo, però, si può affermare che la parrocchia d'oggi più che in crisi, si trova di fronte a delle «nuove sfide» che la vedono tuttora protagonista sullo scenario socio-culturale del terzo millennio. Perché la gente, fruendo notevolmente dei sacramenti della tradizione cristiana, continua a necessitare dei «suoi gesti e parole». Senza dubbio, partendo appunto da quest'ultima considerazione, la parrocchia del futuro (chiamata sempre più ad essere «comunità eucaristica» e a svolgere la sua attività missionaria nell'annuncio di Gesù Cristo al mondo) continuerà ad essere un efficace strumento per la Chiesa del futuro.

Anche a Lucca, infine, si svolgerà nei prossimi giorni (21 e 22 giugno) il convegno pastorale diocesano che avrà come tema generale «La Chiesa di Lucca contempla, annuncia e testimonia il Volto Santo per la vita e la pace nel mondo». Il convegno raccoglierà i frutti della riflessione delle parrocchie su quattro schede inviate nei giorni scorsi, in cui si pongono domande sul recente Sinodo diocesano, sul volto delle comunità parrocchiali, sui «frutti» del Concilio, sulla centralità dell'eucaristia.

Nota pastorale «Il volto missionario delle parrocchie»

La parrocchia, un luogo reale in un mondo virtuale

Le diocesi riflettono sulla parrocchia
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento