Vita Chiesa
stampa

Papa Francesco, Angelus: «oggi non si può concepire un giovane che non faccia un selfie»

Prima dell’Angelus di ieri, preceduto dalla messa per la Domenica delle Palme, il Papa ha salutato i rappresentanti dei 300 ragazzi che hanno partecipato alla riunione pre-sinodale e ha fatto un «selfie» di gruppo con loro.

Il selfie dei giovani con Papa Francesco (Foto Sir)

«Avete visto: oggi non si può concepire un giovane che non faccia un selfie… e l’hanno fatto. Sono stati bravi!», il commento scherzoso di Francesco, che ha salutato tutti i partecipanti al pre-Sinodo, «specialmente i giovani provenienti da diverse parti del mondo, anche coloro – circa 15mila – che hanno partecipato collegati virtualmente: saluto tutti!». «L’odierna Giornata mondiale della gioventù, che si svolge a livello diocesano, è una tappa importante nel cammino verso il Sinodo dei vescovi sui giovani, la fede e il discernimento nel prossimo mese di ottobre, come anche nel percorso di preparazione della Giornata internazionale, che si svolgerà a Panamá nel gennaio del 2019», ha detto il Papa: «In questo itinerario ci accompagnano l’esempio e l’intercessione di Maria, la giovane di Nazareth che Dio ha scelto quale Madre del suo Figlio. Lei cammina con noi e guida le nuove generazioni nel loro pellegrinaggio di fede e di fraternità. Maria ci aiuti tutti a vivere bene la Settimana Santa. Da lei impariamo il silenzio interiore, lo sguardo del cuore, la fede amorosa per seguire Gesù sulla via della croce, che conduce alla luce gioiosa della Risurrezione». Prima di recitare l’Angelus, Francesco ha ringraziato «il cardinale Baldisseri, mons. Fabene e tutta la Segreteria del Sinodo e tutti i collaboratori che hanno aiutato tanto in questa settimana: grazie tante!».

Fonte: Sir
Papa Francesco, Angelus: «oggi non si può concepire un giovane che non faccia un selfie»
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento