Vita Chiesa
stampa

Papa Francesco, Messa anche «discutere» con Dio «è preghiera». No alla finzione

Essere veri, non fare finta di fare la volontà del Signore. Piuttosto, «discutere» con Lui perché «anche questo è preghiera». E alla fine dirgli il nostro «Eccomi». Questo il messaggio di Papa Francesco nell’omelia odierna della Messa mattutina a Casa Santa Marta.

Percorsi: Papa Francesco
Papa Francesco a Santa Marta (Foto Sir)

Al centro – riporta Radio Vaticana – la Lettera agli Ebrei proposta dalla liturgia odierna. Quando Cristo viene nel mondo, dice: «Tu non hai voluto e non hai gradito né sacrifici né offerte, né olocausti né sacrifici per il peccato. Ecco, io vengo a fare la Tua volontà». Questa parola di Gesù – spiega il Papa – chiude una storia di «eccomi» concatenati, ed è «la storia della salvezza». Dopo Adamo, che si nasconde perché aveva paura del Signore, Dio comincia a chiamare e a sentire la risposta di quegli uomini e donne che dicono: «Eccomi. Sono disposto. Sono disposta». Dall’Eccomi di Abramo, Mosè, Elia, Isaia, Geremia, fino ad arrivare al grande «Eccomi» di Maria e all’ultimo «Eccomi», quello di Gesù. «Una storia di ‘Eccomi’, ma non automatici», perché «il Signore dialoga sempre con quelli che invita a fare questa strada e a dire l’eccomi. Ha tanta pazienza». La vita cristiana, osserva Francesco, è «un eccomi continuo». La liturgia odierna, prosegue il Papa, esorta a riflettere sul proprio «Eccomi» al Signore: «Vado a nascondermi, come Adamo, per non rispondere? O, quando il Signore mi chiama, invece di dire ‘eccomi’ o ‘cosa vuoi da me?’, fuggo, come Giona che non voleva fare quello che il Signore gli chiedeva? O faccio finta di fare la volontà del Signore, ma soltanto esternamente, come i dottori della legge che Gesù condanna duramente? Facevano finta». No alla finzione, ammonisce Bergoglio. Mentre «discutere» con Dio non solo è possibile, ma «è preghiera». «A Lui piace discutere con noi. Qualcuno mi dice: ‘Ma, Padre, io tante volte quando vado a pregare, mi arrabbio con il Signore…’: ma anche questo è preghiera! A Lui piace, quando tu ti arrabbi e gli dici in faccia quello che senti, perché è Padre! Ma questo è anche un ‘Eccomi’».

Fonte: Sir
Papa Francesco, Messa anche «discutere» con Dio «è preghiera». No alla finzione
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento